logo
 

/// FAQ Impianto sottocutaneo

FAQ Impianto sottocutaneo

Consiste in un piccolo e sottile bastoncino di materiale plastico, atossico, anallergico, privo di lattice silicone, lungo 4 cm e spesso 2mm. L’efficacia contraccettiva è fino a 3 anni. Il bastoncino è radiopaco e visibile ai raggi X.

Il meccanismo primario consiste nell’inibizione dell’ovulazione, mentre meccanismi secondari sono l’inibizione della penetrazione degli spermatozoi e la creazione di un ambiente sfavorevole all’annidamento dell’embrione.

L’impianto è il metodo contraccettivo più sicuro con un tasso complessivo di fallimenti dello 0.05%.

L’impianto sottocutaneo è per tutte le donne, anche nullipare. In particolare per quelle non vogliono o non possono assumere estrogeni. Spesso il ginecologo propone l’impianto alle donne che vogliono pianificare al meglio la propria fertilità, cioè alle giovani studentesse, alle mamme soddisfatte, e alle donne che per perseguire obiettivi di carriera lavorativa desiderano ritardare la maternità.

Si sempre anche contestualmente al parto, in donne in allattamento e non.

Durante l’impiego dell’impianto, è probabile che la donna noti dei cambiamenti nelle caratteristiche del sanguinamento mestruale. Questi possono includere la presenza di sanguinamento irregolare e cambiamenti dell’intensità del sanguinamento o della durata.

I principali effetti indesiderati possono essere: sanguinamenti irregolari; dolore e tensione al seno, acne, e cefalea, raramente dolore nel sito di impianto.

Si molti, ad esempio studi clinici indicano che le donne che usano l’impianto spesso hanno sanguinamenti mestruali meno dolorosi (dismenorrea). L’impianto viene anche prescritto in caso di endometriosi perché aiuta a ridurre la frequenza di recidive e il dolore cronico alla pelvi.

Il costo iniziale può sembrare alto ma se lo si suddivide per i 3 anni, questo rappresenta una soluzione tra le più economiche.

Sì l’impianto sottocutaneo rappresenta un metodo sicuro e di scelta per le donne obese. In donne in sovrappeso si può prendere in considerazione una sostituzione più precoce dell’impianto.

Copyright 2014 S.I.C. Design by Studio Software Leoncini