logo
 

/// Glossario

A | B | C | D | E | F | G | H | I | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | Z


Ogino, Metodo di
È uno dei metodi contraccettivi naturali. Basandosi sui propri studi clinici, il giapponese Ogino stabilì che l'ovulazione avviene tra il 16° e il 12° giorno antecedente l'inizio della mestruazione successiva. Ipotizzando una durata massima della vita degli spermatozoi di 3 giorni, se ne deduce una durata del periodo fertile dal 19° al 12° giorno prima della mestruazione successiva. Nel caso di una donna con ciclo mestruale normale di 28 giorni, il periodo fertile va dal 10° al 17° giorno del ciclo.

Oligomenorrea
Si parla di oligomenorrea quando i cicli mestruali sono distanziati nel tempo da intervalli più lunghi rispetto ai 28-30 giorni del ciclo ritenuto normale.

Orgasmo
La sensazione fisico-emotiva che accompagna il culmine di un atto sessuale.

Ormone
Gli ormoni sono sostanze prodotte dalle ghiandole endocrine (ipofisi, tiroide, paratiroidi, ghiandole surrenali, pancreas, gonadi, epifisi e timo), che vengono veicolate attraverso il sangue in altre parti del corpo. Hanno la funzione di stimolare l’attività funzionale di un organo o la produzione di un altro ormone. In base alla struttura chimica si distinguono tre categorie di ormoni: ormoni di tipo fenolico, come gli ormoni della tiroide e quelli prodotti dalla midollare del surrene ( adrenalina e noradrenalina); ormoni di struttura proteica, comprendenti l’insulina, il glucagone, gli ormoni dell’ipofisi, la somatostatina, il paratormone, la calcitonina, la gastrina; ormoni steroidei, che comprendono i prodotti della corteccia surrenale ( corticosteroidi) e gli ormoni sessuali elaborati dal testicolo, dall’ovaio, nonché dalla placenta durante la gravidanza.

Ovulazione
L'ovulazione è il fenomeno che porta l'ovocita a fuoriuscire da uno dei follicoli dell’ovaio per trasferirsi nella tuba. Questo fenomeno si verifica normalmente una volta ogni 28 giorni nel corso del ciclo mestruale. Durante il ciclo si ingrandisce un solo follicolo per volta, dal quale fuoriesce a sua volta un solo ovocita. Talvolta si sviluppa contemporaneamente più di un follicolo e nel caso in cui altrettanti ovociti vengano ovulati e fecondati, si possono verificare gravidanze gemellari. La donna normalmente non ha la certezza che l'ovulazione sia avvenuta. Ciò può essere dimostrato solo ecograficamente quando si vede la scomparsa del follicolo che nei giorni immediatamente precedenti raggiunge dimensioni maggiori di 15-16 millimetri, in genere intorno ai 20mm. Tuttavia la donna può accorgersi che l'ovulazione è imminente quando avverte la presenza del muco cervicale che si fa sempre più abbondante, chiaro e filante: in genere dopo 26-36 ore dall'acme di queste caratteristiche del muco si verifica l'ovulazione. Dietro questi eventi c'è l'aumento cospicuo degli estrogeni prodotti dal follicolo. Questi, oltre a stimolare la produzione del muco da parte della cervice, inducono l'ipofisi a secernere grandi quantità dell'ormone LH. Quando l'LH raggiunge il follicolo determina la rottura della sua parete e contemporaneamente la maturazione finale dell'ovocita in esso contenuto che è pronto così ad essere fecondato.

Ovaie
Le ovaie sono due piccoli organi a forma di mandorla situate ai lati dell'utero a stretto contatto con i padiglioni delle tube. Esse misurano 3-4 cm di diametro e contengono i follicoli, all’interno dei quali avviene la maturazione degli ovociti e la produzione degli ormoni femminili: estrogeni e progesterone.

 
A | B | C | D | E | F | G | H | I | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | Z
Copyright 2014 S.I.C. Design by Studio Software Leoncini