logo
 

/// Contraccezione naturale

Questi metodi sono detti naturali o metodi di auto-osservazione perché non prevedono l’assunzione di contraccettivi chimici né l’inserimento di dispositivi meccanici come la spirale.

Insegnano a riconoscere qual è il periodo fecondo durante ciascun ciclo mestruale, in modo da evitare i rapporti sessuali in quei giorni. I metodi naturali si basano sull’osservazione di alcuni indici (per esempio il muco cervicale e la temperatura interna) e delle loro variazioni che segnalano quando avviene l’ovulazione. Sono metodi piuttosto impegnativi, con molte regole da rispettare, mediamente efficaci, che richiedono una buona confidenza e conoscenza del proprio corpo e richiedono un corso di apprendimento del metodo. Il coito interrotto, oltre ad essere poco efficace, può anche disturbare la serenità e la spontaneità del rapporto. Per tutti questi motivi non sono adatti alle adolescenti ma piuttosto a coppie sposate o conviventi disposte ad accettare una gravidanza in caso di fallimento del metodo. Sono sconsigliati anche alle donne che hanno cicli non regolari che impediscono il calcolo preciso del periodo fecondo.

 

I METODI NATURALI

Coito interrotto Metodo Ogino Knaus Temperatura basale Metodo Bilings Metodo sintotermico Rilievo del picco LH

 

settembre 17, 2012
Copyright 2014 S.I.C. Design by Studio Software Leoncini