logo
 

/// Metodo in sintesi Cerotto a rilascio transdermico

Metodo in sintesi Cerotto a rilascio transdermico

Che tipo di metodo è? È un cerotto che agisce per via transdermica. Applicato sulla cute, rilascia giornalmente in circolo un’associazione di estrogeno e progestinco.
Chi la usa / la sceglie? La donna
Come agisce? Il meccanismo primario consiste nell’inibizione dell’ovulazione, mentre meccanismi secondari sono l’inibizione della penetrazione degli spermatozoi e la creazione di un ambiente sfavorevole all’annidamento dell’embrione
Dove va applicato e per quanto? Il cerotto deve essere applicato sulla cute pulita e asciutta, intatta sana e preferibilmente priva di peli. Deve essere applicato preferibilmente su glutei, addome, esterno del braccio (non sul seno), 1 volta a settimana per 3 settimane (per un totale di 3 cerotti x 21 giorni + una sospensione di 7 giorni). È consigliabile cambiare sito di applicazione ogni settimana così da ridurre al minimo la possibilità di irritare la pelle. Per applicarlo, bisogna premere energicamente sul cerotto con il palmo della mano per 10 o 30 secondi (a seconda del tipo di cerotto) per assicurarsi che i bordi aderiscano bene e, successivamente, va controllato tutti i giorni per assicurarsi che continui ad aderire.
Quando si deve applicare? Il 1° giorno delle mestruazioni se non si stava facendo uso di altri metodi contraccettivi, altrimenti chiedere al proprio ginecologo e/o consultare il foglietto illustrativo allegato alla confezione
Quanto è efficace? HA UN’EFFICACIA MOLTO ELEVATA
Possiede benefici extra-contraccettivi? Sì, numerosi come la pillola
È reversibile dopo la sospensione? Sì, rapidamente
Condiziona la fertilità futura della donna? NO, il rapporto può essere vissuto serenamente
Interferisce con la qualità del rapporto sessuale? In genere NO, tenendo conto che possono verificarsi piccole perdite ematiche nei primi mesi che poi tendono a scomparire
Protegge dalle IST? NO, solo il preservativo (o l’astinenza) offre una protezione
Richiede un addestramento? NO
E’ un metodo semplice da seguire? In genere Sì
E’ indicato per le adolescenti? Sì, può essere utilizzato dalle adolescenti ammesso che non vivano come un “danno di immagine” la presenza, per quanto discreta, del cerotto
Quando può essere utilizzato previa prescrizione del ginecologo?
  • In tutte le donne che non hanno controindicazioni all’uso degli estroprogestinici (vedi)
  • Rappresenta una soluzione ottimale quando si hanno problemi gastrointestinali (bruciore di stomaco, nausea, vomito, diarrea), che possono compromettere l’efficacia della pillola
In quali situazioni è controindicato?
  • In tutte le donne che non hanno controindicazioni all’uso degli estroprogestinici (vedi)
  • In tutte le donne che non possono assumere estrogeni come raccomandato dalle linee Guida della Organizzazione Mondiale della Sanità:
    Donne fumatrici con età superiore ai 35 anni
    Donne che soffrono di emicrania, anche con aura
    Donne in allattamento
    Donne con una storia personale o familiare di flebite, trombosi o tromboembolismo venoso (TEV)
    Donne con malattie croniche a rischio cardiovascolare e metabolico ad esempio diabetiche, ipertese, ipercolesterolemiche, in sovrappeso od obese
  • Nelle donne con gravi malattie del fegato
  • In caso di sospetta o accertata ipersensibilità agli ormoni contenuti nel cerotto
Va interrotta prima di un intervento chirurgico? Il cerotto va tolto in caso di interventi chirurgici che prevedano una immobilità prolungata
Chiedere consiglio al proprio ginecologo.
Quando è importante consultare il medico?
  • Quando si inizia o si riinizia la contraccezione
  • Quando si devono utilizzare altri farmaci
  • Quando si deve partire per un lungo viaggio
  • Se si manifestano effetti collaterali
  • Per risolvere qualsiasi dubbio
L’associazione con altri farmaci ne riduce l’efficacia? Possono esserci delle influenze. Consultare il proprio ginecologo.
È ben tollerato? Durante i primi 2-3 mesi è possibile che compaiano lievi effetti indesiderati (irregolarità del ciclo) che vanno in genere scomparendo nei mesi successivi.
In caso contrario, consultare il ginecologo.
E’ possibile che si stacchi? Può accadere che il cerotto si stacchi, per questo è indispensabile tenere sotto controllo la sua aderenza. Per prevenire problemi di adesione del cerotto non si devono applicare trucchi, creme, lozioni, polveri o altri prodotti topici. Se il cerotto è rimasto staccato per meno di 24 ore, può essere applicato un nuovo cerotto senza alcun pericolo. Se invece si è staccato da più di 24 ore, occorre sempre applicare un nuovo cerotto e iniziare un nuovo ciclo per intero ma, in questo caso, per i 7 giorni successivi, è consigliabile utilizzare anche un altro sistema contraccettivo aggiuntivo.
E’ necessaria la ricetta medica? Sì, sempre. Si tratta di una ricetta ripetibile che può essere utilizzata fino a 10 volte per un periodo fino a 6 mesi.
Dove si può acquistare? In farmacia
Copyright 2014 S.I.C. Design by Studio Software Leoncini