logo
 

/// Metodo in sintesi Preservativo femminile

Che tipo di metodo è? E’ un metodo di barriera esercitata da una guaina di poliuretano trasparente, lunga 17 cm, simile al preservativo maschile, ma più spesso, e con due anelli flessibili alle estremità. Oggi esiste anche un altro modello, di nitrile, che conduce bene il calore e mantiene la sensibilità. 
È un metodo poco utilizzato dalle donne italiane.
Chi lo usa / lo sceglie? La donna
Come agisce? La guaina, a forma di sacchetto, funziona come una barriera che impedisce agli spermatozoi di risalire fino all’utero.
Quando e dove va applicato? Va inserito in profondità in vagina prima di un rapporto sessuale.
 Un anello (∅ ~ 5 cm) scivola fino al collo dell’utero e il secondo, più largo (∅ ~ 7 cm) ricopre in parte anche i genitali esterni (vulva) della donna, permettendo di mantenere il profilattico in sede.
Si può riutilizzare? NO, non può essere riutilizzato per nessun motivo.
Quanto è efficace? HA UN’EFFICACIA CONTRACCETTIVA MEDIA L’efficacia è lievemente inferiore rispetto al preservativo maschile (percentuale di fallimenti : 5-21%)*
È reversibile dopo la sospensione? Subito
Condiziona la 
 fertilità futura della donna? NO, non ha alcuna influenza
Interferisce con la qualità del rapporto sessuale? Sì, può interferire.
Protegge dalle IST? Sì, offre una protezione anche se inferiore a quella del preservativo maschile.
E’ un metodo semplice da seguire? Nì, è più complicato da inserire rispetto al preservativo maschile e richiede familiarità con il proprio corpo e le sue parti intime.
Richiede un addestramento Sì, è indispensabile una visita ginecologica e una fase di addestramento.
In quali situazioni è indicato?
  • Può essere utilizzato dalle donne che sono allergiche al lattice dei preservativi maschili
  • In associazione a lubrificanti acquosi od oleosi
  • Nelle donne che hanno molta familiarità con il proprio corpo
E’ necessaria la ricetta medica? NO, non richiede prescrizione medica o esami
Dove si può acquistare? In farmacia
 
* Fonte: Flamigni C, Pompili A – Contraccezione, L’Asino d’oro Ed, 2011, www.lasinodoroedizioni.it
 
NB. La tabella riportata non sostituisce in alcun modo il consiglio e l’indicazione del proprio medico o ginecologo a cui è sempre consigliabile rivolgersi soprattutto quando si inizia la contraccezione. Ogni donna è diversa dall’altra.
settembre 17, 2012
Copyright 2014 S.I.C. Design by Studio Software Leoncini